martedì 31 marzo 2009

Golf – LA BUCA IN UN COLPO DI SHEILA DRUMMOND, GOLFISTA CIECA


Ago 0723
Pubblicato da Guido Tedoldi alle 13:29 in Le regole della vittoria, Sports


Una donna cieca, Sheila Drummond, ha centrato una buca in un colpo solo. È una di quelle imprese che fanno impressione, e che aprono delle prospettive inaspettate su quelli che sono i veri limiti delle capacità umane.
La Drummond ha ottenuto il risultato domenica 19 agosto, in Pennsylvania. Secondo le cronache, pioveva, ma lei e 3 suoi amici, tra cui il marito Keith, non hanno rinunciato a fare una partita. Alla buca 4 del percorso di Mahoning Valley, lunga 130 metri, la Drummond e il marito hanno fatto come al solito: lei ha scelto la mazza, lui l'ha accompagnata alla posizione di partenza, l'ha aiutata a mettersi nel giusto angolo rispetto alla buca, e poi lei ha fatto il suo tiro.
Sbam.
Buca al primo colpo.

La Drummond ha 53 anni. È cieca da 26 anni a causa del diabete, ma è una di quelle persone che non permettono alle avversità di piegare la loro volontà.
A giocare a golf ha cominciato da 15 anni, quando era già cieca da 11. Tre anni dopo è diventata la prima donna nei quadri della Usgba, l'associazione americana dei golfisti ciechi.
Il suo handicap di gioco è di 48, una cifra che per altri giocatori sarebbe perlomeno «un po' altina». Ma la Drummond è una donna di talento, come capirà chiunque abbia ha provato a mandare quella maledetta pallina in buca vedendoci perfettamente, e malgrado questo sbagliando di tutto di più.

Nella storia del golf non è la prima volta che qualcuno fa buca in 1. Ci sono riusciti diversi professionisti, tra cui Paul Casey alla Ryder Cup del 2006, e anche tra i giocatori maschi della Usgba qualcuno ci è riuscito. Addirittura ci sono tornei di golf in cui per vincere non si devono fare le canoniche 18 buche ma centrare in un colpo solo una sola delle buche del percorso (è successo a luglio, a Martinsville in Indiana – in palio 1 milione di dollari).
Ma ciò che ha fatto la Drummond, davvero... è emozionante. È una di quelle imprese che mi fanno dire che allora niente è impossibile.

sabato 28 marzo 2009

GOLF CLUB CENTO - Coppa Too Much Software - 22.03.2009

Prima Categoria Netto
1° Poluzzi Adler 33 -
2° Zacchini Luca 32 -
Seconda Categoria Netto
1° Giberti Modesto 29 -
2° Montanari Donatello 29 -
Terza Categoria Netto
1° Ardizzoni Elia 36 -
2° Gilli Antonella 34 -

giovedì 26 marzo 2009

Onore al 92enne FiyalkoCieco, buca in un colpo

Un arzillo vecchietto della Florida, "legally blind" secondo i criteri medici, stupisce tutti al Cove Cay Country Club di Clearwater: "E' la mia prima buca in un colpo e non sono riuscita nemmeno a vederla"

Leo Fiyalko, 92 anni, ai festeggiamenti per la sua buca in un colpo solo. Ap
MILANO, 4 febbraio 2008 – E’ il sogno di ogni golfista, la cosiddetta “hole in one”, la buca in un colpo solo. Solitamente la si trova in un par 3, ed è chiamata anche “ace”, proprio come nel tennis. Mano ferma, abilità e anche una buona dose di fortuna: per realizzarla ci vuole un cocktail di tutte queste caratteristiche. Ne sa qualcosa Leo Fiyalko, 92enne della Florida, che nel weekend è balzato ai cosiddetti “onori della cronaca” per la sua impresa al Cove Cay Country Club di Clearwater.
LEGALLY BLIND – Il nonnino, dopo sessant’anni passati a giocare con gli amici, ha finalmente trovato il suo momento di gloria. Il 10 gennaio scorso, durante un’esibizione, è riuscito nella buca in un colpo solo. Ferro cinque, buca da 110 yard (100,1 metri): un colpo secco e preciso, che ha lasciato di stucco i suoi compagni di gioco. Il motivo? Leo ha, sì, 92 anni, ma è anche cieco. Tecnicamente è “legally blind” ovvero una definizione medica che definisce coloro che devono essere a non di più di 6 metri per vedere un oggetto con la stessa definizione con cui una persona con vista perfetta lo vedrebbe a 60 metri.
BEFFA – La notizia ha fatto il giro del mondo. Fiyalko, che soffre di una degenerazione maculare ed è costretto a tenere una posizione particolare sul campo, si è giustificato dicendo: “Io volevo solo mettere la pallina in green. Accidenti, è la mia prima buca in un colpo solo e non sono riuscita nemmeno a vederla”. I suoi amici ricordano così l’episodio: “Quando siamo andati sul green a vedere dove fosse finita la palla non riuscivamo proprio a trovarla. Abbiamo guardato dappertutto prima di soffermarci sulla buca, ed eccola lì. Incredibile”.
RICONOSCIMENTO – L’impresa di Leo, comunque, non rimarrà un ricordo sbiadito nella memoria di chi l’ha vista. Il Cove Cay Country Club ha deciso di intitolargli una placca, che verrà esposta nel circolo. Un piccolo monito anche per gli altri golfisti: Tiger Woods, narrano le leggende, ha piazzato la sua prima “hole in one” a sei anni, ma quando uno è bravo i sogni li può realizzare anche oltre i novanta.

by Sandro Bargellini

Test Velocità della Tua ADSL

Test ADSL / Speedtest

Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL.


(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

... SE TI PIACE il mio blog ... REGISTRATI ... grazie

Name:
Email Address:

create form